L’Università Cattolica in trasferta a Bruxelles con una lezione-spettacolo sui muri della Storia- Corriere.it

di Francesca Basso

La performance di Paolo Colombo e Michele Tranquillini al teatro dell’Istituto italiano di Cultura. Il rettore Anelli: «Siamo qui per rafforzare la vocazione europea dell’ateneo»

DALLA NOSTRA CORRISPONDENTE
BRUXELLES Da Milano a Bruxelles, una lezione-spettacolo sui Muri della Storia. L’hanno portata in scena Paolo Colombo, professore ordinario di Istituzioni Politiche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove insegna Storia contemporanea, e l’illustratore Michele Tranquillini, che ha disegnato dal vivo. La performance è andata in scena il 7 dicembre scorso (l’ateneo è stato fondato il 7 dicembre del 1921) al teatro dell’Istituto italiano di Cultura di Bruxelles. «Siamo qui perché vogliamo essere presenti in mezzo ai nostri laureati che sono attivi nelle istituzioni comunitarie, per sottolineare e rafforzare la vocazione europea dell’ateneo», ha spiegato il rettore Franco Anelli, ricordando «il contributo che la nostra università, come tutte le università italiane, ha dato alla costruzione prima culturale dell’idea stessa di Europa e poi, dal punto di vista istituzionale, al costituirsi di una generazione di giovani che si sentono europei e pensano il loro futuro su una scala di tipo continentale».

Lo spettacolo