L’Ue e l’ok alla Francia sullo stop ai voli brevi se c’è il treno. Ma in Italia sarebbero a rischio solo 3 rotte- Corriere.it

di Leonard Berberi

Il 2 dicembre la Commissione ha autorizzato Parigi ad eliminare tre collegamenti perch esiste l’alternativa sui binari. L’analisi del Corriere sul mercato italiano

La Commissione europea batte un colpo sui voli brevi, ma limita l’impatto delle norme nazionali. Il 2 dicembre Bruxelles ha dato l’ok al piano della Francia di vietare i collegamenti di corto raggio se sulla stessa tratta esiste un’alternativa ferroviaria valida (per massimo due ore e mezza), ma riduce a tre — dalle otto previste dal parlamento transalpino nel 2021 — le rotte da annullare dentro il Paese e solo se sui binari la frequenza sufficiente. Le tratte interessate sono tra Parigi-Orly e Bordeaux, Nantes e Lione. Se questa norma venisse applicata in Italia avrebbe conseguenze soltanto su tre rotte peraltro sempre meno utilizzate, stando all’analisi del Corriere.

La motivazione

La Commissione europea ha spiegato che il via libera ai francese viene dato in presenza di una proposta non discriminatoria, non distorsiva della concorrenza tra i vettori aerei e non restrittiva del necessario per alleviare il problema. Bruxelles sostiene che la Francia pu aggiungere altre tre rotte — tra Parigi Charles de Gaulle e Lione e Rennes, e tra Lione e Marsiglia — ma solo se i…