Lucia di Lammermoor, Nadine Sierra: «Un personaggio attualissimo»

Mezzogiorno, 18 gennaio 2022 – 07:52

Il soprano americano protagonista dell’opera di Donizetti fino al 29 gennaio

di Dario Ascoli

Nadine Sierra

«Ho avuto il privilegio di cantare un’aria da “Lucia” sul palco del Teatro di San Carlo nel recital di Belcanto, ma ora è tutta “Lucia di Lammermoor” ad attendermi, un’opera meravigliosa scritta da Donizetti per questo stesso teatro, con un personaggio complesso e che ha ancora molto da dire alla società contemporanea». Parola di Nadine Sierra, il famoso soprano americano (di origine portoricana), che stasera alle 20 sarà protagonista al San Carlo dell’opera composta nel 1835 su libretto di Salvadore Cammarano da Walter Scott.

La messa in scena è quella del 2012, le scene sono di Nicola Rubertelli e i costumi di Maurizio Millenotti e la regia di Gianni Amelio è ripresa da Michele Sorrentino Mangini con le coreografie di Stéphane Fournial e le luci di Pasquale Mari. La direzione musicale è affidata a Carlo Montanaro con il Maestro del Coro José Luis Basso e sul palco accanto al soprano statunitense, agiranno il tenore samoano Pene Pati, per la prima volta al San Carlo, nel ruolo di Edgardo, e il baritono Gabriele Viviani nella parte di…