L’omaggio della Francia: un posto nel Pantheon per Joséphine Baker, prima nera e artista

PARIGI – “Una vita trascorsa nel segno della ricerca della libertà e della giustizia”. È con queste parole che Emmanuel Macron accoglierà domani Joséphine Baker al Panthéon. Oltre ad essere la prima donna nera, sarà anche la prima artista del mondo dello spettacolo ad aver diritto alla sepoltura all’interno del tempio repubblicano, accanto a settantacinque “grandi uomini” come gli scrittori Victor Hugo, Émile Zola o il resistente Jean Moulin, e le solo cinque donne, dalla scienziata Marie Curie e alla politica Simone Veil.