L’intelligence americana scarica Kiev: “Era ucraina l’autobomba che uccise Darya Dugina”

New York – Dietro all’uccisione di Daria Dugina, figlia dell’ideologo considerato una delle fonti di ispirazione per l’imperialismo putiniano, c’erano “parti del governo ucraino”. A rivelarlo è il New York Times, che ha ricevuto la notizia da funzionari anonimi dell’amministrazione americana.