L’indagine, 95% medici vorrebbe un aiuto per gestire le terapie

Il 95% degli operatori sanitari riterrebbe utile l’adozione di una soluzione in grado di eseguire delle verifiche sulla sicurezza dei farmaci prescritti. Ciononostante, solo il 44% dichiara di disporre già di uno strumento a supporto della sicurezza dei farmaci, integrato nella cartella clinica elettronica in uso. Lo rileva un sondaggio su oltre 300 responsabili clinici in 39 Paesi, condotto da Wolters Kluwer, Health, azienda specializzata in soluzioni software e servizi professionali, che annuncia il lancio sul mercato italiano di un sistema di nuova generazione (Medi-Span* Clinical APIs) per il supporto del medico nella decisione clinica per la gestione delle terapie farmacologiche.

Il nuovo sistema, insieme ai servizi professionali di Medi-Span – spiega una nota – fornisce agli operatori sanitari un allarme (alert) di precisione nei momenti e nei contesti clinici appropriati direttamente nella cartella clinica elettronica. Gli operatori sanitari possono così individuare eventuali errori terapeutici e controindicazioni ed essere aiutati nel migliorare l’assistenza ai pazienti.

Da altri dati raccolti presso responsabili di strutture sanitarie e utilizzatori Medi-Span, emerge come la maggior parte riporti una riduzione dell’alert…