L’inadeguatezza sponsorizzata

 

L’inadeguatezza sponsorizzata.Sembra che il giorno del funerale di Jean-Paul Sartre, un ragazzo che assisteva al corteo funebre, accompagnato da scene di isterismo collettivo per quello che fu il guru del ’68 francese, sia caduto da un balcone schiantandosi sulla bara del maestro.

Raymond Aron spesso critico con Sartre pare che, come narrato da Montanelli, fosse commosso e scosso dalla morte dell’amico/avversario. E tra una lacrima e l’altra commentando l’incidente del ragazzo abbia affermato che se solo quel giovane avesse letto appena un rigo di Sartre, si sarebbe ben guardato dal morire sul suo feretro.

Questo aneddoto, con una simile affermazione descrive esattamente il basso livello culturale che sta uccidendo la politica in questo paese. Un basso livello di formazione politica, storica che ha radici profonde. Un vuoto che non viene dall’oggi. Come niente di solito viene dall’immediato presente.

 

1968: evoluzione o involuzione?

Ci sono profonde ragioni storiche che hanno seguito l’evoluzione o l’involuzione di quello che fu il ’68. Di quella che dovrebbe essere stata una rivoluzione.

Io non ho mai capito quali benefici abbia portato all’umanità, quali grandi stravolgimenti sociali Il ’68, se non in senso di confusione più che di…