L’imperatore nudo: i problemi di Xi Jinping | Federico Rampini

L’imperatore nudo? Entriamo nel fatidico mese di ottobre in cui Xi Jinping passer alla storia come il primo ed unico leader cinese a venire riconfermato per un terzo mandato.

L’imperatore a vita concentra cos un potere personale che fu raggiunto solo da Mao Zedong prima di lui. Ne imita il culto della personalit e forse si far dare il titolo di grande timoniere che fu di Mao, il capo comunista vittorioso nella guerra civile e fondatore della Repubblica Popolare nel 1949.

Xi ha smantellato riforme importanti che avevano migliorato il maoismo grazie a Deng Xiaoping: il limite massimo di due mandati; la direzione collegiale. Sta picconando anche la terza e pi fondamentale riforma di Deng: l’economia di mercato. Non che questa Cina rischi di tornare ai tempi del comunismo egualitario di Mao, che tenne la nazione in una povert da Terzo mondo. Per Xi ha operato una sterzata a sinistra che in nome dell’eguaglianza ridimensiona lo spazio di manovra dei capitalisti privati a vantaggio delle grandi aziende di Stato.

Inutile dire che le aziende di Stato sono in mano a comunisti di comprovata fedelt al capo.

In Cina la crescita dimezzata

Proprio quando assapora il suo trionfo, grazie all’eliminazione dei concorrenti interni nella nomenklatura comunista, Xi affronta una…