Liliana Resinovich, la vita passata e l’amico Claudio

PhotoCredit: Pixabay carabinieri

Liliana Resinovich è scomparsa da Trieste il 14 dicembre scorso, e successivamente è stato rinvenuto un cadavere, che potrebbe essere proprio quello della povera donna. Il marito, a Storie Italiane, ha dichiarato: “La speranza è che non sia lei, mi è caduto il mondo, e adesso devo affrontare un altro pianeta. Avere questo sospetto… Ho voglia di morire, non posso vivere senza. Io non avevo mai preso in considerazione l’idea che lei non ci fosse più. Pensavo che avesse chiesto di essere stata ospitata o che era andata a suonare. Avevo la speranza che tornasse. Tante cose sono spuntate da questa situazione, inconcepibili, incredibili. Io male a mia moglie non ne ho mai fatto? Domanda assurda, non me l’aspettavo. Questo sospetto spero che le indagini appianeranno. A me non mi hanno convocato, oggi sono andato io perché avevo una cosa da consegnargli che mi avevano chiesto”.

Poi l’intervistatore, Edoardo Lucarelli, ha detto di aver voluto avvertire la polizia, poiché molto preoccupato che l’uomo potesse fare gesti estremi a seguito delle parole da lui pronunciate.

Liliana aveva anche un amico, Claudio Sterpin, con il quale 41 anni fa avveva avuto una relazione. 10 anni dopo, aveva incontrato il marito Sebastiano, che non sapeva…