Liliana Resinovich, è suo il corpo trovato a Trieste: sparita il 14 dicembre

Adesso non ci sono purtroppo più dubbi. Il cadavere ritrovato alcuni giorni fa nella città di Trieste è quello di Liliana Resinovich. La signora, che aveva 63 anni, era sparita nel nulla il 14 dicembre scorso e il 5 gennaio era stato rinvenuto un corpo in una zona boschiva. In particolare, era stato ritrovato in due sacchi neri e la salma presentava inoltre due sacchetti di plastica in testa e stretti intorno al suo collo. Sin dall’inizio si era ipotizzato che fosse proprio lei la vittima, ma si attendeva l’ufficialità definitiva.

Ufficialità che è arrivata nelle scorse ore, quando si è data per certa la notizia del decesso di Liliana Resinovich. Il giorno della scomparsa la 63enne era uscita dalla sua abitazione per recarsi a casa di un amico. Qui avrebbe dovuto supportarlo in alcuni compiti domestici, come accadeva ormai da diverso tempo, ma non aveva mai raggiunto la sua destinazione. Gli aveva detto che avrebbe fatto un po’ di ritardo perché doveva andare in un negozio di telefonia, cosa che però non si è mai verificata.

Dopo essere transitata nei pressi di un’attività commerciale, come testimoniato dalla titolare, tra le 8 e le 9 del 14 dicembre scorso, Liliana Resinovich era poi scomparsa nel nulla. Fondamentale adesso sarà l’esame…