Liceo Talete, 7 posti a maschi e 3 a femmine in classe ‘top’: polemiche


“La notizia di oggi relativa al Liceo Talete di Roma ha destato non poca preoccupazione. Abbiamo sentito l’Ufficio scolastico regionale e sappiamo che la scuola interverrà per correggere le modalità di selezione al percorso Matematico, prevedendo un metodo che non discrimini le studentesse”. Lo dice la viceministra dell’Istruzione, Anna Ascani, soffermandosi sui criteri adottati dall’istituto romano per selezionare gli studenti destinati a frequentare la sezione M, la classe per chi sceglie il percorso ‘matematico’.


“La scuola – prosegue il vice ministro – è e deve essere sempre il luogo delle pari opportunità. Da anni siamo al lavoro per garantire eguale accesso all’istruzione a ogni studente, al di là del proprio genere, del contesto territoriale di appartenenza, delle condizione economiche familiari”.



“Siamo impegnati a rimuovere gli ostacoli al pieno e libero sviluppo di ogni giovane, così come stabilito dalla nostra Costituzione. Non possiamo permettere che bambine e ragazze vengano penalizzate. Dobbiamo garantire uguali diritti a tutti. Continuerò a confrontarmi con l’USR affinché la situazione si risolva quanto prima”, conclude Ascani.


“E’…