l’Europeo, il Psg, il Milan- Corriere.it

L’ex numero 99 rossonero, decisivo nella conquista di Euro2020 per gli azzurri, torna al Meazza per ritrovare il fenomeno di qualche mese fa

Gigio ha gli occhi vispi e il sorriso disteso di chi vuole mettersi alle spalle una stagione, quella passata, piena di ombre sgradevoli e inquietanti. L’eterno e penalizzante ballottaggio con Keylor Navas al Psg, la serata nera del Bernabeu in Champions, quella di Palermo che costata l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale. Tante amarezze per il portiere che, divorziando dal Milan dopo aver vinto l’Europeo ed essere stato eletto miglior giocatore del torneo, si era immaginato un altro percorso. Pi felice.
Il calvario cominciato un anno fa a San Siro, il suo vecchio stadio, una comfort zone sbriciolata dai fischi rabbiosi dei vecchi tifosi
. Una notte nera: la contestazione incessante e la sconfitta contro la Spagna nella semifinale di Nations League che ha interrotto la serie record del Mancio di 37 risultati utili consecutivi. Quella notte ha distrutto lo spirito magico dell’Europeo. E il morale di Donnarumma. Da quel momento nulla andato per il verso giusto. Per la Nazionale e per Gigio.

Ora il destino offre al portiere l’occasione di riscattarsi. L’Italia torna a Milano contro l’Inghilterra e ha bisogno di…