Letta accelera e apre il congresso a Schlein (e compagni): “Primarie il 19 febbraio”

In assemblea, il segretario detta la road map, chiede di allargare la partecipazione e rilancia: ” E’ il giorno dell’orgoglio. Siamo l’unica alternativa alla destra. Il governo ha un orizzonte corto. La legge di bilancio? Improvvisata”. All’ordine del giorno la modifica dello statuto per consentire agli iscritti dell’ultima ora di candidarsi alle primarie

La parole d’ordine sono “responsabilità” e “orgoglio”. Quelle da cui dovrà partire il tentativo (l’ennesimo) di rinnovare il Pd. “Un partito aperto il più possibile alla società e a chiunque voglia contribuire alla rigenerazione”. A Roberto Speranza, a Pierluigi Bersani e soprattutto a Elly Schlein. Sono i concetti chiave della relazione di Enrico Letta, aprendo l’assemblea del Pd che dovrà approvare le modifiche statutarie –  anche quella dell”articolo 12, in modo da permettere le candidature degli iscritti dell’ultim’ora – , avviando ufficialmente la fase costituente e individuare la data delle primarie. Dovrebbe essere il 19 febbrario, regionali permettendo.

“Fissiamo tempi certi ma è una parola presa con il benefico dell’inventario per motivi che non riguardano noi. Ci sono le elezioni regionali, saranno fissate presumibilmente a febbraio, la data non è stata ancora…