Leopard in Ucraina, Berlino “sotto pressione” – Libero Quotidiano

Nessuna decisione è stata presa, per ora, su un’eventuale invio a Kiev dei carri armati Leopard, di fabbricazione tedesca, che l’Ucraina reclama a gran voce per respingere l’invasione russa. Berlino appare sempre più sotto pressione al vertice Nato che si tiene a Ramstein, nella base aerea americana, nel sud-ovest della Germania. Il nuovo ministro degli Esteri, Boris Pistorius (Spd), alla conferenza stampa durante la riunione del cosiddetto Gruppo di Contatto per la difesa dell’Ucraina (Ukraine Defense Contact Group), dice: “Nessuno di noi può dire oggi quando sarà presa la decisione che riguarda i carri armati Leopard e quale sarà”.

“Tenendo conto della situazione globale di una guerra che dura da quasi un anno, dobbiamo accuratamente pesare i pro e i contro. E questa posizione è chiaramente condivisa da molti dei nostri alleati, come emerso nelle discussioni”. Una decisione a breve sarà presa, ma non si sa quale. Polonia e Finlandia hanno già annunciato la disponibilità a fornire questo tipo di carro armato all’Ucraina, ma prima serve l’approvazione della Germania. Il segretario della Difesa Usa, Lloyd Austin, ha dichiarato: “Possiamo tutti fare di più, gli Stati Uniti e ogni componente del Gruppo di…