“Leali al governo, ma  il nostro punto di vista va considerato. Calenda? Non rilevante”. Parla Cattaneo (FI)

“La manovra si può e si deve migliorare”. Pensioni, decontribuzione sul lavoro under 35 e Superbonus; il capogruppo alla Camera assicura collaborazione a Meloni e spiega le priorità di Forza Italia. “Rivendichiamo il nosto punto di vista. La norma sui rave? Continueremo la nostra bataglia garantista”

“La manovra si può e si deve migliorare”.  A partire dalla “decontribuzione sulle assunzioni degli under 35 e dalle pensioni minime”, i principali temi su cui Forza Italia vuole lasciare il segno nella prossima legge di Bilancio. Alessandro Cattaneo, capogruppo azzurro alla Camera, risponde al Foglio a margine della riunione dei parlamentari di FI. E con buona pace di Carlo Calenda garantisce “lealtà e trasparenza” a questo governo, senza rinunciare però alla critica costruttiva. Dallo sblocco dei crediti d’imposta sul Superbonus alla norma sui rave. “Semplicemente rivendichiamo il nostro punto di vista. Cercheremo di dare una direzione di marcia, che è quella di centrodestra. Ma prima mi permetta una premessa”. 

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi…