Le vostre domande – Superbonus, come funziona il limite dei due immobili

In un condominio per cui si intendono avviare i lavori per il Superbonus posseggo tre unit immobiliari ereditate a suo tempo dai miei genitori. Due di queste case sono affittate. Volendo approfittare dell’opportunit vorrei cambiare gli infissi in tutte e tre le abitazioni. vero che il bonus per i lavori interni mi spetterebbe solo per due? Per una delle case il bonus lo potrebbe chiedere l’inquilino?

Per i lavori effettuati sulle parti comuni di un edificio condominiale non c’ nessun limite al numero di appartamenti agevolabili. Per i lavori riguardanti, invece, propriet singole (villette o anche lavori trainati all’interno di una unit immobiliare, proprio come la sostituzione degli infissi) vale il limite di due appartamenti. Pertanto se il nostro lettore si facesse carico formalmente dei lavori per i tre appartamenti la situazione sarebbe la seguente: per tutte e tre le unit immobiliari ha diritto al Superbonus del 110% per cappotto termico e/o cambio caldaia centrale, per gli infissi il Superbonus spetterebbe su due alloggi e l’ecobonus standard sul terzo. Per usufruire appieno dell’agevolazione quindi necessario che a chiederla per uno degli appartamenti affittati sia l’inquilino. La legittimit di questa soluzione confermata nelle sue ultime faq…