le risorse sono limitate- Corriere.it

Opzione donna, cuneo fiscale, indicizzazione delle pensioni più alte, congedo da estendere anche ai papà: sono questi i punti su cui il governo è disposto a ragionare per delle modifiche alla Legge di Bilancio ha spiegato la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, sia nel vertice di maggioranza che nell’incontro con i sindacati. Le sigle sindacali hanno avanzato proposte «sensate» ma «spetta al governo la responsabilità di fare delle scelte e se mettessimo in fila tutte le richieste non ci sarebbero le risorse per fare tutto», ha precisato la premier, difendendo l’impianto generale della Manovra. Per quel che riguarda il limite al di sotto del quale i commercianti possono rifiutare i pagamenti con il Pos il governo si dice disposto a ragionare ma senza «snaturare» la norma, possibili aggiustamenti anche per il Superbonus. Per Opzione Donna si lavora a eliminare la condizionalità dei figli, mentre sul Reddito di cittadinanza non si torna indietro. Sull’indicizzazione delle pensioni «ci riserviamo un ulteriore valutazione» ma «difendiamo le scelte fatte, perché abbiamo deciso di aiutare chi non ce la faceva. Abbiamo dovuto operare delle scelte», ha aggiunto. Stesso discorso vale per la Flat tax che secondo Meloni «non introduce alcun discrimine e non…