le prove dello scandalo, la regione che vuole la serrata (e cosa c’è dietro) – Libero Quotidiano

Lorenzo Mottola

Pare che Vincenzo De Luca punti a diventare il santo protettore degli studenti oziosi e degli amanti dei tornei alla playstation. Appena due giorni fa il governatore è stato costretto a incassare il no del Tar alla sua ordinanza che prevedeva la chiusura delle scuole campane causa Covid. Voleva riportare tutti i ragazzi alla famigerata Didattica a Distanza, ma è stato respinto e ha dovuto riaprire dopo appena un giorno. Ieri, però, è tornato alla carica. Lo Sceriffo di Salerno sta cercando alleati per la sua causa e ha buttato giù un progetto di riforma delle norme che regolano i rapporti tra Stato e Regioni. La sua idea è che alle istituzioni locali venga dato il potere di svuotare le classi a piacimento, in caso di emergenza. E non solo quando un’area finisce in zona rossa. E a tanti governatori la proposta è piaciuta, tanto che la mozione verrà presto discussa con il governo. C’è voglia di lockdown, almeno per quanto riguarda le aule. Anche i Comuni di Palermo e Catania hanno annunciato che sul loro territorio si continuerà con la Dad fino alla prossima settimana. Il tutto mentre i genitori si mobilitano e preparano ricorsi: un gruppo di avvocati, giuristi,…