le parole di Lavrov che mettono a nudo il modus operandi americano

La vicenda di Taiwan

A proposito dell’incresciosa vicenda di Taiwan – con l’ingerenza abituale da parte della civiltà del dollaro – così si è espresso nelle ore scorse il Ministro degli esteri russo Lavrov: “Usa fanno quello che vogliono, come in Ucraina”. Parole molto precise e taglienti, quelle di Lavrov, che tuttavia mi pare colgano perfettamente nel segno rispetto al generale modus operandi della civiltà del dollaro. La civiltà che ritiene di essere l’unica indispensabile al mondo e di più, quella che reputa di avere una missione divina fondamentale: estendere ed allargare la libertà e i diritti al mondo intero, facendo sì che il mondo passi sotto la tutela della civiltà del dollaro in quanto tale.

A questo riguardo, Lavrov coglie un punto essenziale: gli Stati Uniti fanno letteralmente quello che vogliono dacché presentano ogni volta quel che vogliono come fosse volto a garantire la pace, il benessere, la prosperità del mondo intero, senza che (naturalmente) nessuno abbia mai assegnato questa “special mission” agli Stati Uniti (che ritengono infatti sia stata assegnata loro direttamente dal Divino Monarca).

Sotto questo riguardo possiamo sintetizzare le parole di Lavrov con…