le parole di Ben Sulayem «inaccettabili»- Corriere.it

di Daniele Sparisci

I legali della F1 minacciano di chiedere i danni al presidente della Federazione per i commenti sul «prezzo gonfiato di 20 miliardi». in riferimento all’offerta saudita

I rapporti fra la Formula 1 e la Fia sono sempre più tesi. Liberty Media, il gruppo americano di John Malone, in una lettera inviata alla Federazione e al Consiglio Mondiale del Motorsport ha definito «inaccettabili» i commenti di Mohammed Ben Sulayem sulla valutazione «gonfiata» del prezzo della F1 in risposta alle indiscrezioni pubblicate da Bloomberg su un’offerta del fondo sovrano saudita Pif da 20 miliardi per l’acquisto del Circus, avvenuta all’inizio dell’anno scorso. Ben Sulayem con un messaggio sui social aveva espresso cautela riguardo al «presunto valore gonfiato attribuito alla F1» consigliando «a qualsiasi potenziale acquirente di applicare il buon senso, di considerare il bene dello sport e presentare un piano chiaro e sostenibile, e non soltanto un sacco di soldi». «È nostro dovere — aveva continuato — considerare quale sarà l’impatto in termini di aumento delle tariffe di hosting e altri costi commerciali e qualsiasi impatto negativo che potrebbe avere sui fan». Parole che hanno scatenato una durissima reazione da parte della F1, al punto da…