Le nove richieste di Conte a Draghi. Ecco la sintesi della lettera consegnata al premier dal M5s

Dal Reddito di cittadinanza al superbonus, dal salario minimo alla transizione ecologica. E il chiarimento sulla posizione internazionale dei Cinque stelle

Ecco i passaggi principali del documento consegnato da Giuseppe Conte al premier Mario Draghi nell’incontro di oggi.

 

Conte ha rappresentato a Draghi “il profondo disagio politico” del M5s “ancora più acuito dagli ultimi avvenimenti”. Il “faro” del Movimento, dice l’ex premier, è la transizione ecologica e la riduzione delle disuguaglianze. Siamo sempre stati responsabili, ha ricordato ancora Conte, che spiega di non volere mettere in crisi il governo. “Abbiamo deciso di non volgere le spalle al paese, in un momento in cui era necessario procedere spediti nella campagna vaccinale e nel completamento del Pnrr, dando priorità alla tutela della salute dei cittadini e al rilancio dell’intero sistema economico”, ma, lamenta, “abbiamo subito attacchi pregiudiziali, mancanze di rispetto, fino a subire invettive intese a distruggere la nostra stessa esistenza“. “Non si può nascondere che il processo politico e la collocazione nel governo, hanno pesato sul nostro elettorato. Lo hanno sfibrato e anche eroso. Ma mai, e sottolineo mai, le ragioni di convenienza di parte e le valutazioni…