“Le intercettazioni oggi non sono la priorità”. Parla Maschio (FdI)

Il presidente della commissione Giustizia di Montecitorio nega frizioni: “Non c’è nessun caso Nordio” e sulle intercettazioni invita ad aspettare : “Prima bisognerà parlare di emergenza economica, comunque non ci saranno bavagli ai giornali né limitazioni degli strumenti per i pm”

“Non ci sono ancora i testi eventuali delle proposte in commissione e non sono la priorità, oggi la giustizia deve affrontare come prima cosa l’emergenza economica, con digitalizzazione e organizzazione delle piante organiche. Quando arriveranno ci sarà un confronto con magistrati, avvocati e tutti i rappresentati del mondo della giustizia. Protrarre ulteriormente questa discussione non ha senso, alimenta solo una bolla di polemica fondata sul nulla”. Ciro Maschio, deputato di FdI e presidente della commissione Giustizia di Montecitorio conferma: per le nuove regole su intercettazioni è tutto rinviato a data da destinarsi.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che…