Le forze militari russe entrano in Kazakistan. I morti sono decine

Su richiesta del presidente Tokayev i soldati di Mosca stabilizzano il Paese. Parte la repressione. La preoccupazione Usa: “Il Cremlino non si impossessi delle istituzioni”. La Ue: “Garantite i diritti”