le consegne salgono del 136%- Corriere.it

Dr ha una storia tutta italiana. È nata nel 2006, in Molise, con il nome di Dr Motor Company, con a capo l’imprenditore Massimo Di Risio, in precedenza un importante concessionario multibrand e prima ancora un pilota automobilistico. Dr iniziò assemblando componenti della cinese Chery. Su questa base costruì il suv Dr5 che ottenne un buon successo grazie a una politica di prezzi decisamente contenuti. Se il telaio era Chery, il motore era l’eccellenza di quel tempo, un diesel commonrail Fiat di ultima generazione, mentre l’elettronica era affidata a Bosch.

«I cinesi d’Italia»

Massimo Di Risio

Li chiamavano «i cinesi d’Italia» ma quella vettura rappresentò, per prima, l’intuizione geniale di un processo di integrazione industriale di cui solo ora si vede la forza. Le realtà più importanti sono rappresentate da Geely, proprietaria di Volvo e Polestar (ha siglato una partnership al 50% con Mercedes –Benz per le smart) e da Saic che ha acquistato l’inglese Mg.


Le mire su Bertone e sull’ex Fiat di Termini Imerese

Di Risio non trovò sempre la strada spianata. Cercò di comprare la Bertone di Grugliasco, in grave difficoltà, che preferì la Fiat. Successivamente entrò in trattativa, insieme con altre aziende, per rilevare, investendo circa 340…