le condizioni dopo l’incendio della casa. L’ennesimo dispetto di un destino avverso- Corriere.it

di Giorgio Terruzzi

L’incendio nella casa di Noventa Padovana ha reso necessario un nuovo ricovero al centro di riabilitazione di Vicenza. Un problema sulla via della ripresa, ma nulla che possa fermare questo campione di determinazione al quale, dal 2001, il destino non ha risparmiato proprio nulla

Chi vuol bene ad Alessandro Zanardi, a Daniela, sua moglie, a Niccol, suo figlio, ad Anna, sua madre, si domanda con, frequenza inquietante, la ragione di un destino cos dispettoso nei confronti di un uomo, di una famiglia, ai quali vengono recapitati conti salatissimi da un tempo infinito. Un principio di incendio, adesso, nella casa di Noventa Padovana che comporta ansie e disturbi in eccesso, con ennesimo ricovero di Alex a Vicenza, dove periodicamente torna per cercare di portare avanti una lunghissima riabilitazione.

L’ultimo porto di un viaggio doloroso innescato da quell’incidente assurdo e cattivo del 19 giugno 2020, statale 146 nei pressi di Pienza, a 19 anni di distanza dall’urto inguardabile sulla pista del Lausitzring (15 settembre 2001) che lo aveva catapultato ad un soffio dalla morte, con conseguente doppia amputazione delle gambe. Lo scontro: violento. Contro un camion mentre accompagnava la grande staffetta, viaggio attraverso l’Italia affrontato…