«L’azienda fornisca acqua, sali minerali e creme solari»- Corriere.it

di Lara Sirignano

Accolto il ricorso d’urgenza che un ciclofattorino siciliano aveva presentato il 27 luglio. Il sindacato per i lavoratori atipici, Nidil Cgil: «Riconoscimento che fa da apripista»

Glovo, tra le società leader nella consegna a domicilio, dovrà fornire quotidianamente a un rider palermitano una borraccia termica con l’acqua, sali minerali e crema solare. Il giudice Elvira
Majolino ha accolto il ricorso d’urgenza che il lavoratore siciliano ha presentato tramite un pool di legali della Nidil Cgil e ha ordinato alla start up spagnola di consegnare al rider quelli che ritiene «dispositivi di sicurezza contro le alte temperature e le ondate di calore». Una decisione che il sindacato considera «un riconoscimento importante che fa da apripista».

La vicenda

A presentare il ricorso, il 27 luglio, è stato Gaetano
Russo, ciclofattorino della piattaforma Glovo, che ha chiesto aiuto a Nidil, da tempo impegnata nella battaglia per il riconoscimento dei diritti dei rider. Il ragazzo ha denunciato, attraverso gli avvocati Giorgia Lo Monaco, del Foro di Palermo e Matilde Bidetti e Carlo De Marchis Gomez del Foro di Roma, di essere sottoposto a un pesante stress fisico per il caldo torrido. E ha descritto al magistrato la spossatezza e la grave