lavoriamo con Rubbia per l’energia pulita dal gas»- Corriere.it


Franco Bernab

Siamo vissuti per 250 anni in una situazione di energia molto abbondante e a basso costo: prima il carbone, poi il petrolio e pi recentemente il metano. Non c’era mai stato bisogno di concentrarci sulla ricerca di alternative. Ora tutto sta cambiando, ma non c’ ragione per cui l’intelligenza umana non possa trovare soluzioni. Franco Bernab ha lavorato con le fonti di energia per gran parte della sua carriera. Lo ha fatto da amministratore delegato dell’Eni dal 1992 al 1998 e lo sta facendo ora da presidente di Acciaierie d’Italia, l’ex Ilva.

Dottor Bernab, le fonti rinnovabili come l’eolico e il fotovoltaico sono le alternative che servono?
Sono la prima risposta quando si capito che la rapidit con cui si sta accumulando la CO2 nell’atmosfera creer senz’altro delle conseguenze inaspettate. All’inizio erano fuori mercato e sussidiate, poi il costo crollato. La regione dell’Asia Pacifico ha installato pi di met delle rinnovabili al mondo e grazie all’effetto di scala i costi sono diminuiti del 50% negli ultimi cinque anni. bastato aumentare la produzione e migliorare la tecnologia per ottenere enormi vantaggi. I limiti sono per noti: servono spazi enormi e c’ discontinuit nella produzione.


L’Italia punta molto sulle…