Lavazza presenta un’offerta d’acquisto per la francese MaxiCoffee- Corriere.it

Nuovo colpo in Francia di Lavazza, dopo lo shopping da 700 milioni di Carte Noire nel 2016. Questa volta nel mirino finita MaxiCoffee, attiva nel settore del caff. Il gruppo torinese ha presentato un’offerta vincolante per rilevare il 100% della societ d’Oltralpe, che offre 8.000 prodotti tra pi di 350 marchi differenti di caff (in grani, macinato e in capsule) e un’ampia gamma di macchine da caff espresso, caffettiere, macinacaff e accessori. MaxiCoffee ha una piattaforma e-commerce, una rete di 60 punti commerciali presenti in tutta la Francia, cole du Caf a Bordeaux, Marsiglia e Parigi, e diversi Concept Store con cui si rivolge sia a clienti privati che ad attivit commerciali. Il capitale oggi detenuto dal fondatore Christophe Brancato, dalla 21 Invest di Alessandro Benetton tramite la divisione France e da altri azionisti di minoranza. Lavazza ha chiuso l’esercizio 2021 con un fatturato di 2,308 miliardi di euro, in aumento dell’11% e utili per 108 milioni (+44%): insomma le munizioni per eventuali M&A non mancavano. E con questo shopping tiene fede al suo business plan. Il vicepresidente Giuseppe Lavazza d’altronde lo aveva detto a L’Economia a maggio: Per nessuna ragione al mondo ridurremo i piani di sviluppo. Puntiamo al rafforzamento della presenza…