Lavare frequentemente le mani: Ecco il trucco della banana per non rovinare pelle e unghie

Con la fine del lockdown e la nuova “normalità” cui bisogna abituarsi per riprendere in mano la propria quotidianità, lo stare chiusi in casa sembrerebbe ormai un ricordo. Tuttavia, non saranno di certo un ricordo tutte le attenzioni e accortezze che si dovranno avere per mantenere alta l’igiene personale e ridurre al minimo il contatto con il Covid-19, tra queste sicuramente un controllo delle mani.

Il lavaggio costante delle mani è e resterà una costante e, lasciando la propria casa per andare a lavoro o uscire, diventerà ancora più frequente. Non bisognerà mai dimenticarsi di lavare le mani in modo frequente e approfondito. Sì, ma la pelle? La pelle delle mani quanto ne sta risentendo?

Mani danneggiate dai disinfettanti: Tutti i rimedi naturali

Secca, alcune volte con piccole crepe, le unghie deboli e che si spezzano, polpastrelli duri e dorso delle mani “desertico”. Lavarsi le mani in modo molto frequente, con acqua calda e con prodotti chimici quali saponi e gel disinfettanti, espone la pelle delle mani ad uno stress eccessivo, seccandola e disidratandola. Prendersene cura diventa ancora di più una priorità, per non avere brutti fastidi e dolori.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, La spesa va tutta disinfettata? Ecco quali prodotti sono più…