Laurie Anderson/ “In America sembra di trovarsi sull’orlo di una guerra civile”

Performance artist di statura internazionale, Laurie Anderson è stata grande protagonista al Festival di Locarno dove ha ricevuto il Vision Award. Interpellata da Il Giornale, la musicista si è detta un’ottimista convinta, anche perché ciò “permette di avere una vita migliore di chi è pessimista”. La vedova di Lou Reed ha rimarcato: “Un po’ troppo lineare? Cosa vuole, da artista cerco di migliorare quello che mi aspetta perché ognuno ricerca la felicità. È umano”.

Laurie Anderson si è poi soffermata sulle note tragiche e dai fatti terribili che ci circondano e ha ammesso di temere “una nuova pandemia che si porti via milioni di persone”. Ma la statunitense non lascia partita vinta alla tristezza: “Le difficoltà vanno affrontate, non si deve fare nostra quella tristezza. Le calamità non devono bloccarci né impedirci di combattere”.

LAURIE ANDERSON E LA SUA VISIONE DELL’AMERICA

Da americana, Laurie Anderson si è detta molto preoccupata dall’enorme presenza di armi nel suo Paese, diventato il più violento del mondo. “Sembra di trovarsi…