Latte nel caffè: ecco perché non è una buona idea

Tutti amano il latte nel caffè, ma spesso può far male. Per quanto riguarda  i possibili effetti collaterali, sono tanti rispetto ai benefici.

Partiamo dal presupposto che assumere elevate dosi di caffè non è sempre consigliato. Siccome fa male alla salute, la nutrizione insegna che ci sono dei parametri da rispettare: non superare i tre caffè al giorno.  Ma ci sono diversi punti da analizzare.

Latte nel caffè: perché fa male

  • Il consumo di latte non è consigliato in caso di intolleranza al lattosio o di allergia al latte. Inoltre per chi ha problemi di gastrite o di colon irritabile possono avere problemi. Quindi sarebbe meglio scegliere latte di soia o altri tipi di latte vegetale.
  • Inoltre, il caffè presente nel cappuccino può interferire con l’efedrina, con alcuni antibiotici, con la clozapina e con altri principi attivi.
  • Gli esperti hanno evidenziato spesso che il legame di abbondante latte e di caffè porta alla produzione di un mix difficile da digerire, in quanto genera la formazione del tannato di albumina che a sua volta esige di circa tre ore per essere digerito. La causa è imputabile al latte che rallentando il processo digestivo distoglie le energie dalla mente per proiettarle alla fase di digestione.
  • Se bevuto dopo cena può essere non…