l’assurdo caso delle “cyclette di lusso” – Libero Quotidiano

Andrea Cappelli

È esplosa la disputa – in questo periodo risulta difficile usare il termine “guerra”, sia pur in senso figurato – tra i fratelli Vacchi. Gianluca, famosa star dei social da decine di milioni di follower, e il certo più sobrio Bernardo. Con quest’ ultimo che lo scorso 22 aprile si è rivolto al Tribunale di Bologna per bloccare i beni dell’eclettico influencer 54enne. Motivo del contendere, un investimento andato male: l’idea bizzarra dei due -fino a pochi mesi fa soci in affari – era quella di produrre le “Enjoybike”, cyclette di lusso dotate di lampade abbronzanti. Il progetto, però, non è mai decollato.

Il giudice ha stabilito tocchi a Gianluca pagare il costo della fornitura invenduta, disponendo che la società di Bernardo possa sequestrare in via conservativa beni e diritti, in vista di un successivo pignoramento, fino all’ammontare complessivo di 200 mila euro.

 

IL GIORNO E LA NOTTE
Una gazzarra, quella tra i due fratelli, che va avanti da tempo. Figli dell’imprenditore Marco (presidente onorario di Ima spa, società di Ozzano dell’Emilia leader nella produzione di macchine automatiche), i Vacchi “junior” non potrebbero essere più…