l’assessora Damonte colpita a calci e pugni- Corriere.it

di Ferruccio Pinotti

L’aggressione su un convoglio regionale. La donna, titolare della delega all’Ambiente del Comune di Arenzano, si era rivolta ad una giovanissima passeggera offrendole anche una mascherina. Dopo l’aggressione, la 18enne fuggita. Toti: Violenza inaccettabile

Una brutale aggressione di stampo no-vax. Ancora una volta il mix di follie negazioniste di tutti coloro che hanno fatto della prepotenza e dell’arroganza il proprio stile di vita ha generato un grave episodio . L’assessora all’ambiente e pubblica istruzione del Comune di Arenzano, in provincia di Genova, Giovanna Damonte, stata aggredita a calci, pugni e schiaffi da una ragazza di 18 anni cui si era rivolta invitandola a mettersi la mascherina. successo sul treno per Genova. Il convoglio si trovava marted mattina tra Sampierdarena e Genova Principe quando l’assessora si rivolta a due ragazzi chiedendo loro di indossare le mascherine e ne ha offerta una a un ragazzo che ne era sprovvisto. Ma alla richiesta di tenerla sul naso, la ragazza che era assieme al giovane prima ha colpito Damonte con due schiaffi poi salita su un sedile per prenderla a calci in testa.

Dopo l’aggressione i due ragazzi sono scappati mentre il personale di Trenitalia soccorreva l’assessora….