l’arma che stravolge la guerra sul campo – Libero Quotidiano

Per provare a sbloccare la situazione in Ucraina e a vincere questa guerra, ora il Cremlino schiera anche i droni kamikaze Zala KYB. Un’arma devastante, di cui l’esercito russo ha dato conto diffondendo un video sui social. Immagini che sembrano mostrare l’attacco a un convoglio militare ucraino, colpito da un aeromobile pilotato da remoto. L’arma sarebbe stata utilizzata nell’Ucraina orientale.

 

 

Il drone kamikaze Zala KYB è prodotto da una sussidiaria del gruppo russo Kalashnikov. Nelle immagini lo si vede avvicinarsi rapidamente agli obici M777 da 155 millimetri che gli Stati Uniti hanno fornito agli ucraini. L’attacco però pare essere fallito: il drone sarebbe infatti esploso a circa dieci metri dal cannone ucraino.

 

 

Il filmato comunque dimostra come l’esercito russo abbia a disposizioni armi dalla potenza devastante e che per motivi non sempre del tutto chiari ancora non ha sfruttato. Il video del blitz è stato diffuso su Telegram da un account filo-russo, per poi essere ripubblicato su Twitter da Rob Lee, ricercatore molto aspetto su dinamiche di guerra ed arsenali. Poiché il video non può essere confermato in modo indipendente,…