L’appello di 102 super-ricchi per un fisco equo: “Vogliamo pagare più tasse”

NEW YORK – “Tassate noi ricchi, tassateci ora”. È l’inusuale messaggio lanciato da più di cento appartenenti al ristretto circolo dei super ricchi a livello globale – nord americani, britannici e europei – per combattere la pandemia e ridurre il divario con i poveri. L’appello segue un report della no-profit Oxfam da cui emerge che i dieci uomini più ricchi al mondo hanno raddoppiato le loro fortune di 1500 miliardi in questi due anni di pandemia.