Lanciare Zaia al posto di Salvini e puntare su una federazione tra FI e Lega. Ci scrive Roberto Maroni

Federare il Carroccio con Forza Italia per prepararsi alle sfide del domani. Con chi? Con un nuovo leader, dice Maroni. Ecco perché secondo lui il governatore del Veneto come segretario farebbe un gran bene alla Lega

Dopo il voto di domenica (che ha visto la Lega in evidente difficoltà) è partita in quasi tutte le sezioni la richiesta di un congresso straordinario, per eleggere un nuovo segretario al posto di Salvini. Io saprei chi eleggere, l’ho già detto, non vorrei fare nomi ma forse può essere utile farne uno per capire di cosa si sta parlando. Un indizio: è un governatore. Un profilo: quello di Luca Zaia. Martedì la Lega ha convocato il consiglio federale che non ha indetto nessun congresso, ma si è limitato a fare una valutazione dei risultati elettorali.

 

Condivido il pezzo di Venanzio Postiglione sul Corriere della Sera. La vincitrice unica è la Meloni, che nella terra di Zaia e Fedriga è arrivata al 26 per cento. Umberto Bossi, l’inventore della Lega e dell’autonomia, non entra in Parlamento dopo 35 anni consecutivi, ha scritto poi Postiglione non potendo sapere gli ultimissimi sviluppi del conteggio dei voti, che ieri pomeriggio ha assegnato a Bossi un seggio alla Camera. “Non è solo una questione di leadership. Se…