Lamorgese promette più rimpatri e zero regolarizzazioni ⋆ ZON

Screenshot da Youtube

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ammonisce i migranti: “Sappiano che non c’è alcuna possibilità di regolarizzazione”

L’emergenza sanitaria da COVID ha portato a galla diversi tempi scottanti. Dalla crisi economica e all’inflazionata emergenza migranti. Dopo Zingaretti e Di Maio, arrivano le parole del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese: “Garantiremo la tutela della salute pubblica delle nostre comunità locali, ma i migranti economici sappiano che non c’è alcuna possibilità di regolarizzazione per chi è giunto in Italia dopo l’8 marzo 2020.”
Con l’emergenza Coronavirus, la limitazione del flusso di migranti sembra aver assunto priorità assoluta. Lamorgese ha così parlato, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, di “passi obbligati per gestire l’impatto di un flusso straordinario di sbarchi autonomi di migranti economici, reso ancora più complesso dall’emergenza Covid 19.”

L’asse Italia-Tunisia

Fondamentale l’accordo tra Lamorgese e il presidente della Repubblica Kais Saied, durane un incontro avvenuto a Tunisi, con la presenza del ministro dell’Interno, Hichem Mechichi. Con l’incontro si è “concordato per agosto un incremento di rimpatri