l’Al-Hilal vuole Leo, ecco perché è tentato- Corriere.it

di Carlos Passerini, inviato a Riad

Cristiano e Lionel si sono sfidati nell’amichevole tra Psg e una selezione di Al Nassr e Al-Hilal. Che vuole Messi: ingaggio da 300 milioni e Mondiale 2030, cosa sta succedendo


La preghiera del muezzin si mescola al boato dei tifosi, mentre lo skyline di Riad s’illumina al tramonto, alle spalle delle tribune. Attorno al campo, all’ingresso delle squadre, fiammate alte dieci metri evocano i pozzi di petrolio, giusto per ricordare chi ci mette i soldi. Lo show nel deserto comincia cos, vistoso e opulento, saudi style, come dicono da queste parti. Leo Messi alza lo sguardo e osserva, un filo perplesso, con quell’espressione inconfondibile che sui social ormai da anni un meme di successo. Tempo tre minuti e lo show per diventa il suo, con una giocata in area piccola che manda in estasi la met del King Fahd Stadium. Sono i fan dell’Al-Hilal, che sognano il suo ingaggio, affinch questa sfida Messi-Cristiano Ronaldo non sia davvero the last dance, l’ultimo ballo, ma solo il primo duello d’Arabia, nei prossimi derby di Riad.

Difficile, ma non impossibile. Non con i quattrini che girano da queste parti, dove Ronaldo ha spuntato dall’Al Nassr un ingaggio da 500 milioni di euro per giocare due stagioni e mezza, quindi 200…