l’aereo da Tel Aviv arrivato a Orio al Serio- Corriere.it

di Redazione online

Il piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone e che era stato rapito dal nonno vivr ora con la zia paterna in provincia di Pavia

Il piccolo Eitan Biran, il bimbo unico sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone, di nuovo in Italia. L’aereo partito da Tel Aviv ieri nel tardo pomeriggio atterrato a Oriuo al Serio poco dopo le 22. Con Eitan c’era la zia paterna Aya, al quale il tribunale aveva affidato la custodia del piccolo prima che il nonno materno Shmuel Peleg lo rapisse con un blitz. La permanenza di Eitan in Israele durata esattamente 84 giorni: a sbloccare la situazione una serie di provvedimenti della giustizia israeliana che ha ritenuto illegittima la pretesa del nonno di far crescere il bimbo nella sua terra d’origine.

Ora Eitan continuer a vivere con la famiglia della zia Aya, a Travacc Siccomario, il paesino in provincia di Pavia dove abitavano anche i genitori, morti nel disastro della funivia il 23 maggio scorso. Nonostante i traumi subiti – prima la perdita della famiglia, poi il sequestro da parte del nonno – il piccolo apparso in buone condizioni. Con Eitan hanno viaggiato la zia Aya Biran Nirko, suo marito Or e le loro due figlie. Il bambino sceso dall’aereo proprio in braccio alla zia e dopo il…