L’accusa di Mosca a Kiev: “I nostri prigionieri uccisi a sangue freddo”. L’Onu esamina le prove

KHERSON – La Difesa russa accusa gli ucraini di avere ucciso a sangue freddo “più di dieci soldati russi” nel Donbass e sostiene che il massacro proverebbe “la natura degenerata del regime di Kiev”. Il caso parte da due video, uno ripreso da un drone e uscito tre giorni fa e un altro uscito ieri.