la zampata del leader della Lega che adesso teme un futuro da gregario- Corriere.it

di Roberto Gressi

Sondaggi e politica estera, il difficile rapporto con la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Le alleanze e (soprattutto) gli abbandoni del capo del Carroccio

E il
Papeete
, e i
pasticci sul Quirinale
, e quanto sono bravi e saggi Giorgetti e Zaia, e i sondaggi in picchiata, e Giorgia Meloni che mette la freccia e
sorpassa pure al Nord
. E poi, e poi… Per alla fine, Matteo Salvini, una zampata l’ha piazzata e zitto zitto, contro la sua natura, con la tattica del fregapiano, salito sul taxi di Giuseppe Conte e ha tenuto aperta la portiera pure a Silvio Berlusconi. Quanto basta per affondare le larghe intese e portare l’Italia al voto anticipato. Certo, lo attende un futuro da gregario, ed per questo che vuole ritentare il doppio passo da ministro dell’Interno. Ma Giorgia, che ha visto la cura che riserv a Luigi Di Maio, non si far convincere facilmente.

Salvini nasce a Milano, il 9 marzo 1973, sotto il segno dei Pesci. L’uomo Pesci sensibile e generoso, ma anche rancoroso e non sempre incline a dire la verit. alto un metro e ottantacinque, peso sugli ottantasette chili, ma un po’ a fisarmonica. Maturit classica, cinque esami in sedici anni di ateneo, come un personaggio strepitoso della striscia Usa Doonesbury, al quale…