La Wagner ora recluta soldati in Serbia per la guerra in Ucraina

Dall’Africa ai Balcani, la Wagner ha bisogno di forze nuove per affrontare l’offensiva nel Donbass. Truppe scelte, con un buon addestramento, e non i detenuti ingaggiati nelle carceri per andare al massacro. Così gli emissari di Evgenij Prigozhin, il “cuoco di Putin” che ha creato la compagnia di “soldati privati”, hanno indirizzato l’attenzione sulla Serbia, il Paese europeo oggi più vicino alla Russia, scatenando una campagna di reclutamento online con spot e indirizzi a cui rivolgersi.