la vita di Boris Johnson per immagini- Corriere.it

Il partygate intacca la popolarit di Johnson. Il 6 giugno di quest’anno sopravvive a un voto di sfiducia interno al partito Conservatore, ma oltre il 40 per cento dei suoi deputati gli vota contro. Un mese dopo, il 5 luglio, le dimissioni del Cancelliere dello Scacchiere Rishi Sunak e del ministro della Sanit Sajid Javid infliggono un colpo fatale al governo. Dopo aver incassato oltre 40 dimissioni, Johnson decide di dimettersi (Afp)