‘La versione di Pazienza’, ‘al Sismi nome in codice Miro’

“Santovito accettò: ‘Tu seguirai le mie direttive. E riferirai sempre e soltanto a me, senza alcun filtro intermedio’. Stabilì anche quale sarebbe stato il mio nome in codice: Miro”. Così Francesco Pazienza nel libro “La versione di Pazienza”, da oggi in libreria per Chiarelettere (240 pagg., 16 euro), racconta dell’avvio della sua consulenza al Sismi, dove, per alcuni anni, fu il “braccio destro” dell’allora direttore Santovito.