La versione di Nikolay – la Repubblica

Foto di Metin AktaÅ/Anadolu Agency 

La versione “alternativa” diffusa prevede che il centro commerciale bombardato nei giorni scorsi a Kremenchuk fosse chiuso. La versione scritta sul volto di Nikolay M. è diversa. Ciò che è ufficiale – in un tempo di confini così labili tra vero e presunto, tra realtà e propaganda – qualche volta non è nei comunicati, nei bollettini o contro-bollettini. Ciò che è ufficiale è la pelle segnata dal fuoco, è la macchia, la ferita. La cicatrice che resta – come la frase di un libro di storia senza parole.