la vecchia leonessa del Senato perde colpi, ma non lascia- Corriere.it

di Massimo Gaggi

Gaffe, errori, scarsa memoria: alterna momenti di lucidit ad altri di appannamento. Invitata a dimettersi dai compagni di partito, fa finta di niente: nel 2023 potrebbe diventare presidente pro-tempore del Senato

NEW YORK — Perch Dianne Feinstein dovrebbe dimettersi? Non la prima volta che abbiamo senatori con capacit cognitive ridotte. Negli ultimi dieci anni del suo mandato Strom Thurmond (un senatore del South Carolina che rimase in carica per quasi mezzo secolo e che nel 2002 fu l’unico nella storia del Congresso a spegnere 100 candeline essendo ancora in carica,

ndr

) non sapeva nemmeno se andava avanti a piedi o a cavallo. Un suo ex assistente ha difeso cos, sulle pagine del

New Yorker

, l’anziana senatrice democratica della California che da tempo d segni di perdita di lucidit.

L’anno scorso cre imbarazzo quando, durante le audizioni dei capi della Silicon Valley, ripet pi volte al Ceo di Twitter, Jack Dorsey, la stessa domanda senza rendersi conto di averla gi fatta. Poi fece infuriare il suo partito quando, nella seduta di conferma di Amy Coney Barrett, scelta come giudice della Corte Suprema da Trump negli ultimi giorni del suo mandato presidenziale, abbracci platealmente il senatore repubblicano Lindsey Graham definendo…