la svolta della Ue sull’energia- Corriere.it

Il gas e il nucleare avranno la patente verde come fonti di transizione, potranno quindi attrarre gli investimenti destinati alle attivit economiche considerate sostenibili dalla Tassonomia, la classificazione stilata dalla Commissione Ue. Il Parlamento Ue ieri non ha respinto l’atto delegato complementare della Tassonomia che propone di includere, a determinate condizioni, specifiche attivit nucleari e del gas nell’elenco delle attivit green.

La plenaria si espressa su una mozione che chiedeva di respingere la proposta della Commissione: 328 eurodeputati hanno votato contro la mozione, 278 a favore (gran parte dei socialisti tra cui il Pd, Verdi e Sinistra, il M5S) e 33 si sono astenuti. La tradizionale maggioranza composta da popolari, socialisti e liberali si spaccata: Ppe (FI) e Renew Europe (Italia viva) hanno votato con i conservatori dell’Ecr (FdI) e la destra di Id (Lega). Ora la palla al Consiglio: se entro luned non respinge l’atto, entrer in vigore dal primo gennaio prossimo. Ma in Consiglio non ci sono i numeri per bloccarlo. Al momento solo 8 Paesi, tra cui Spagna, Austria, Lussemburgo, hanno espresso la volont di obiettare (ne servono 20 che rappresentino almeno il 65% della popolazione Ue).
Il risultato del voto stato accolto con favore…