La super inflazione è davvero finita? I primi segnali di raffreddamento dei prezzi- Corriere.it

Arrivano i primi segni che l’inflazione in Europa inizia forse a stabilizzarsi e potrebbe avviare, nei prossimi mesi, una discesa graduale. Ma se una svolta, la svolta lenta di un transatlantico pesante e complesso com’ l’economia da 11.600 miliardi di fatturato dell’area euro. Gli ultimi dati preliminari, quelli relativi a novembre (qui, i dati Istat sull’Italia), sono diversi da quelli di una lunga serie di mesi precedenti in un dettaglio fondamentale. Per la prima volta dal giugno del 2021 segnano una discesa: il tasso d’inflazione in area euro cala dal 10,6% di ottobre al 10% di questo mese.

La stabilizzazione della “core inflation”

Se una sorpresa, era prevedibile dopo i segnali dei dati di variazione dei prezzi al consumo arrivati dalla Germania (gi di 0,3% a 11,3%), Spagna (gi di 0,7% a 6,6%) e Olanda (gi di 5,6% a 11,2%). Dopo lungo tempo, si stabilizza in novembre anche la cosiddetta inflazione di fondo (“core inflation”, per gli addetti ai lavori) che stima tutti i prezzi meno quelli pi soggetti a bruschi cambiamenti: energia, alimenti, alcolici e tabacco. Anche la “core inflation”, cio l’inflazione di tutto quel che non gas, petrolio e paniere della spesa, scende in novembre da 5,02% a 4,95% (quando si eliminano gli…