La storia di Giorgia Meloni, un saggio di dissimulazione

“Voglio raccontare chi sono davvero, senza menzogne e senza filtri”. Quasi sempre chi promette di raccontare la vera storia di qualcosa è il regista, più o meno consapevole, di una spericolata operazione di manipolazione della realtà. La promessa formulata da Giorgia Meloni nelle prime pagine della sua autobiografia aiuta oggi, riletta a un anno di distanza dall’uscita in libreria, a comprendere il senso dell’operazione di marketing che la leader di Fratelli d’Italia sta portando avanti in queste settimane di campagna elettorale.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE