la spinta per un governo stile Draghi- Corriere.it

di Monica Guerzoni

L’idea di spostare poche pedine e mantenere una leadership tecnica. I nomi di Cartabia e Colao

Luned la grande roulette del Quirinale comincer a girare, ma leader e ministri ritengono difficile che prima di gioved il Parlamento possa eleggere il presidente della Repubblica. Salvo miracoli della responsabilit e del buon senso ci aspetta ancora una settimana di passione, di trappole, di incontri pi o meno segreti per arrivare a un’intesa. A quel patto di legislatura auspicato da Enrico Letta, che dovrebbe tenere assieme il nome del capo dello Stato e quello del presidente del Consiglio. Tutte le strade che portano Mario Draghi verso il Colle pi alto aprono il dilemma del governo. Chi, dopo di lui?

A Palazzo Chigi la riservatezza regna sovrana e l’unica certezza che ufficiosamente filtra dalle stanze giallo oro che il capo del governo non ha cambiato idea sull’opportunit che la maggioranza per il capo dello Stato sia la pi ampia possibile, anche pi di quella attuale. Draghi fiducioso, confida che i partiti riusciranno a non spaccarsi e a non terremotare il governo, vista l’emergenza Covid ancora in corso e le scadenze cruciali del Pnrr. Se il presidente della Repubblica sar eletto da uno schieramento largo, che potrebbe includere anche la…